Sgranocchiando sotto le stelle a Scampia

Domani al Parco pubblico di Scampia di Napoli, si svolgerà un evento molto speciale:  “Stelle a Scampia”

Si tratta del primo esperimento realizzato in Italia per lo sviluppo del “turismo astronomico”, un progetto ideato dall’associazione “Astronomitaly” e realizzato a Napoli in collaborazione con la Cooperativa “L’uomo e il legno” del Presidente Enzo Vanacore, con la partecipazione dell’Associazione Dafne, Cooperativa Sociale ElleBi e il Gruppo Un Cavolo D’Orto.

Evento ideato e realizzato nell’ambito del progetto “Valorizziamo Scampia” finanziato dalla Fondazione Con il Sud. A partire dalle ore 19,00 fino alle 23,00 sarà possibile passare una serata godendo della frescura del parco, sotto le stelle tra musica, buon vino e con la possibilità di fare un viaggio tra i pianeti.

scampia2Stelle a Scampia” sarà un vero e proprio viaggio tra le stelle,che i visitatori potranno fare accompagnati da personale specializzato, e grazie alla possibilità di poter utilizzare telescopi ed altre attrezzature sofisticate, installate per l’occasione nel parco di Scampia.
Ci sarà anche la possibilità di collegare il proprio smartphone al telescopio, ragazzi ed adulti potranno così scattare le foto delle stelle osservate prima al telescopio, ed addirittura potranno anche stamparle subito, grazie ad alcune stampanti messe a disposizione dalla cooperativa “L’Uomo e il Legno”, grazie ad un laboratorio didattico da “campo” allestito per l’occasione.
Gli organizzatori non hanno dimenticato nemmeno che anche gli Astronomi, giovani e meno giovani, devono nutrirsi, ed allora non potevano mancare alcune degustazioni:Vino biologico e tarallucci per gli adulti, e “Molecola” (la cola italiana) e patatine per i più piccoli.
Inoltre l’associazione A.R.T.S  darà vita all’evento: “Pasticciando sotto Le Stelle”.
Dalle ore 19 alle 20 e dalle 20 alle 21 si terranno delle lezioni di Cake-Desiner.
Il tutto allietato dalle sonorità e le atmosfere di Felice Morra con il suo gruppo musico-teatrale.

Si tratta di un’attività di divulgazione scientifica e didattica astronomica che l’Associazione Astronomitaly propone, un evento ed un’occasione per offrire un’esperienza diversa, educativa ed emozionante alle persone che risiedono sul territorio e per attirare sempre maggiore attenzione delle istituzioni sui temi della cultura, della scienza e dell’inclusione sociale.
I numeri dell’Astroturismo, di coloro cioè che viaggiano alla ricerca di luoghi dove è ancora possibile l’osservazione del cielo lontano da fonti di inquinamento luminoso, cominciano a diventare interessanti e non più appartenenti solo ad un fenomeno di nicchia. Magari non tutti partono alla ricerca di mete per osservare e fotografare la Croce del Sud o l’Alfa del Centauro, ma tanti ormai viaggiano per combattere il nemico numero uno per le osservazioni della volta celeste: L’inquinamento luminoso.
Un male forse ormai incurabile delle nostre città, quindi molto partono per luoghi desertici o di alta montagna dove ritornare a vivere l’antica emozione del contatto con la natura, ritornare ad emozionarsi e mettersi in contatto diretto sotto il cielo stellato.

Umberto Laperuta

LabManager Dipartimento di Biologia della Federico II. Presidente ODV "Noi&Piscinola", compagni di viaggio del Teatro Area Nord. Tutta la mia passione a sostegno del TAN, terzo teatro comunale di Napoli, unico centro culturale in tutta l'Area Nord della città. Aspettando i tempi della politica, intendiamo contribuire ad unire la città ed i suoi quartieri attraverso la promozione culturale ed artistica, pur consapevoli che: "Ad ogni problema complesso corrisponde una soluzione semplice..... ma è quasi sempre quella sbagliata!!
Un commento

Lascia risposta

*

*

  • Antonio Santoro
    19 luglio 2016 at 9:28 - Reply

    Grandi! La periferia abbandonata ha bisogno di gente coraggiosa e intraprendente.