Referendum è possibile! Ultimo sforzo dei promotori

Percentuali alle 12 positive, con quest’andamento quorum possibile

Ha già votato l 8 per cento degli elettori, questo significa che spalmando l’8 per cento in tre tanche di 5 ore si arriverebbe alle 22 con il 30 dei votanti certo.

Bisogna però tenere conto che normalmente nel cosiddetto orario di riposo il numero degli elettori aumenta sensibilmente per poi dare il massimo nel rush finale serale, orario tradizionalmente preferito dagli elettori italiani, poi c’è un ora da aggiungere.

Sono così confermate le previsioni di Umberto Oreste del comitato No Triv campano  che parlava alla conclusione dei comizi di un quaranta per cento certo.

A questo punto i promotori cercano un ulteriore ultimo sforzo per convincere amici e parenti a recarsi alle urne, perdere di per se già sarebbe triste, ma di poco avrebbe il sapore di una beffa, come se fosse mancato qualcosa nell’organizzazione.

caponeMa oltre le trappole disseminate lungo il percorso, oltre al quorum stanno uscendo fuori problemi di carattere amministrativo, molti lamentano il problema delle schede piene, in alcuni Comuni stamattina c’era da perdere almeno mezz’ora per entrare in possesso delle schede elettorali visto che quelle in possesso risultano essere piene e quindi inutilizzabili.

Evidentemente non molti avevano previsto questo ulteriore problema.

Comunque vada il quorum è ancora possibile, visto che stando così le cose l’elettorato pieno si attesterebbe al 40% vicino la soglia fatidica.

Tutti stanno cercando di convincere amici parenti e chiunque incontri, per conquistare quel dieci per cento che in questo momento mancherebbe.

Ancora nove lunghe ore, che pure passeranno per vincere una battalgia giusta

No commento

Lascia risposta

*

*