ORRORE, ORRORE… ALL’OMBRA DEL VESUVIO!!!

Parte il 1° Napoli Horror Festival nella terra delle sirene divoratrici di uomini (non solo Partenope!) e del Frankenstein di Mary Shelley

di Riccardo Bruno
Cavalcando (o creandola? Chi sa!) l’onda mediatica “da brivido” causata in questi ultimi torridi giorni estivi dalla “Samara Challenge” è ai nastri di partenza il Napoli Horror Festival, la kermesse “da paura” che si terrà dal 13 al 15 settembre all’Ex Base Nato di Bagnoli; la manifestazione è stata organizzata dalla Cooperativa Mestieri del Palco in collaborazione con la Compagnia CRASC.

Il Napoli Horror Festival è dedicato totalmente alla paura e ha come logo una stilizzazione dell’amigdala, la ghiandola cerebrale che presiede alle emozioni ancestrali. Come tutte le emozioni ancestrali, anche la paura può generare arte ed il tema del NHF è l’arte generata dalla paura.

E quale scenario migliore di Napoli, città delle arti e delle emozioni?

Il programma del 1° NHF è nutritissimo e prevede giorno dopo giorno: mostre (una dedicata alle auto funebri!), performance, proiezioni di film, una escape room, dibattiti e perfino un jumpscare tunnel – un percorso sotterraneo nelle segrete della ex base, con effetti speciali, proiezioni e attori.

Letteratura, cinema (sono previsti anche concorsi letterari e di cortometraggi), arte visiva, arte di strada, una folla di ospiti: Massimiliano Gallo, Sergio Stivaletti, il professor Sergio Brancato, il professor Giuseppe Limone, Marco Perillo, Massimo Piccolo, Gennaro Varavallo, Nicola Guarino, Baracca dei Buffoni, Artgarage, Daniele Misischia, Francesco Prisco, Anna Ceprano, Cristiano Ciccotti, Claudio Camilli, Federico Frusciante, Giuseppe Colella, Anemone Ledger, Campo 77.

Per approfondire, in attesa di un reportage sul festival, facciamo un paio di domande alla segretaria organizzativa, l’attrice Diana Di Palo.

Diana Di Paolo, perché questo festival?

Tra tutte le sue mille sfumature, Napoli è anche una città horror, noi cercheremo di dare visibilità a questo genere con questo festival.

Un festival dell’horror a Napoli, città del sole e dell’allegria… Non è un controsenso?

Napoli è una città horror, misteriosa, piena di esoterismi… Già dalle sue origini… La sirena Partenope, in realtà, era un a creatura metà donna e mezzo pesce che sbranava i marinai… Mary Shelley ha fatto nascere il suo Frankenstein a Napoli… Napoli è sia solare che horror… Come ogni medaglia, ha due facce.

 

No commento

Lascia risposta

*

*