Napoli omaggia la memoria di Ermanno Rea

Il programma di iniziative del Comune di Napoli in occasione del ponte dei morti a Napoli: Vivi nel ricordo. In memoria dello scrittore napoletano

Il ponte di Ognisanti quest’anno si preannuncia con foltissima presenza di turisti.
Il Comune di Napoli si è preparato per tempo ed  in particolare l’Assessorato alla Cultura e al Turismo ha programmato un offerta di eventi culturali, iniziative e commemorazioni, molto varia ed interessante.
Tra le tante, sono previste visite guidate presso i cimiteri di Napoli.
Il cimitero monumentale di Santa Maria del Pianto di Poggioreale, con approfondimenti al “Quadrato degli uomini illustri”, quello delle 366 fosse, ma anche presso il Cimitero degli inglesi, le Fontanelle al quartiere Sanità, e il vecchio cimitero ebraico con visite a cura della Comunità Ebraica di Napoli.

vivinelricordo2016-3http://www.cantolibre.it/la-festa-dei-morti-il-cimitero-di-poggioreale/

Una scelta condivisibile quella del comune del voler ricordare alla cittadinanza ed a chi arriva per visitare Napoli in questo ponte che, i cimiteri oltre ad accogliere le spoglie dei nostri cari, appartengono a pieno titolo al patrimonio storico-artistico della città, e come accade in molte altre città europee è giusto inserirli tra gli itinerari dei beni architettonici da visitare.

La scelta culturale di una città che ha deciso di non “abdicare” ad Halloween, una festa molto gradita dalle giovani generazioni per le sue connotazioni quasi in stile fantasy, con le sue storie tra mondo dei vivi e dei morti,  streghe e magia. Senza alcuna demonizzazione preconcetta ed  a tutti costi, niente in contrario con le sue feste mascherate e la fatidica domanda: Dolcetto o scherzetto?

http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/31268

E’ bene però ricordare anche le nostre tradizioni, non come limite culturale, in primis quella del 2 Novembre,  quale momento dedicato alla memoria dei cari che ci hanno lasciati, le persone che hanno avuto un ruolo importante nella nostra vita, ricordarli con una visita al cimitero, magari per chi vuole, portando loro un fiore o come meglio sente di voler fare.  A questo scopo importante è stata anche la scelta del Comune di dedicare alla memoria dello scrittore napoletano Ermanno Rea l’intera rassegna di eventi. Rea è scomparso lo scorso 13 Settembre 2016 all’età di 89 anni, un intellettuale sobrio, senza fronzoli, che ha saputo indagare la nostra città in alcuni aspetti cruciali della sua storia, lasciandoci testimonianze importanti. Sarà dedicato a lui anche un evento specifico, presso il cinema Astra di via Mezzocannone,  Sabato 5 novembre ore 19.00, prevista la proiezione di una video intervista rilasciata non molto tempo fa dallo scrittore ad Elena Coccia, amica di Ermanno Rea e Presidente della Commissione Cultura del Comune di Napoli.

01_cimitero_delle_fontanelle

Per coloro che non conoscessero l’opera di Ermanno Rea, ecco la sua bibliografia:

Il Po si racconta..
L’ultima lezione. La solitudine di Federico Caffè
Mistero napoletano
Fuochi fiammanti a un’hora di notte
La dismissione
Napoli ferrovia
La fabbrica dell’obbedienza.
La comunista. Due storie napoletane
1960. Io reporter
Il sorriso di don Giovanni
Il caso Piegari

No commento

Lascia risposta

*

*