Napoli: Guazzabuglio e tradimenti alla IV Municipalità

Come nel calcio, i cambi di casacca imperano dal Parlamento alle Municipalità, la crisi della politica, la fine della coerenza

Riceviamo e volentieri pubblichiamo di: Pino De Stasio, Consigliere II Municipalità, Coordinatore di “Napoli Bene Comune”

Il passaggio ufficiale del presidente della IV Municipalità Giampiero Perrella al Partito democratico, pone un tema politico immediato e ineludibile.

Non è ovviamente pensabile che dopo essere stato eletto con i voti delle liste che componevano la coalizione che ha sostenuto Luigi de Magistris alle scorse elezioni, egli possa continuare ad essere appoggiato da quelle stesse forze né in Consiglio, né nella Giunta.

Si pone forte il tema della coerenza politica, chi ha conquistato i voti dei cittadini con un progetto alternativo al partito democratico, non può in alcun modo seguire logiche di trasformismo o di calcolo.

Quindi la condotta di tutte le forze della coalizione sia limpida: vanno chieste le dimissioni del Presidente Perrella, proposta la sfiducia in Consiglio e vanno ritirati gli assessori dalla Giunta.

Altro non c’è da dire né da fare, nel nome della credibilità e del rispetto che dobbiamo alle nostre elettrici ed elettori della IV Municipalità.
Qualsiasi diversa soluzione minerebbe in maniera irreversibile il rapporto di fiducia con cittadine e cittadine e con il territorio, ciò anche in previsione di prossime e delicate scadenze elettorali.

No commento

Lascia risposta

*

*