Milano-Roma- Torino…cercasi sindaco disperatamente

Milano, Roma, Napoli, Torino...i partiti hanno difficoltà a trovare aspiranti candidati...ma come e' possibile in un paese affamato di poltrone?

Nell’Italia dei “mangioni” non si trova chi vuole concorrere per sedersi a tavola?

Pisapia a Milano ha rifiutato categoricamente la candidatura, nonostante la fondata possibilità di essere rieletto…forse per questo ha rinunciato?
Fassino a Torino ha spiegato che vuole”confermare l’impegno a servizio della città per creare tutte le condizioni perché Torino continui ad offrire occasioni di sviluppo…” e intende raccogliere voti a destra, a sinistra e ovunque sia possibile per contrastare l’avanzata di 5 stelle, partito attualmente non controllabile dalla vecchia politica.
sindaci cercasiMilano, Sala vincerà a mani basse, potendo contare anche sui voti dei circa 30.000 cinesi residenti che, vista l’affluenza dei milanesi ai seggi elettorali  per le primarie del P.D, rappresentano un buon 10/15% dei votanti.
Roma e’ in piena decadenza, da Carraro a Rutelli, Veltroni, Alemanno e Marino…sempre peggio…ognuno di loro ha terminato la carica lasciando la capitale in condizioni peggiori rispetto a come l’aveva trovata…ma tutti percepiscono un vitalizio di varie migliaia di euro mensili.

Veniamo a Napoli, i problemi ci sono, come sempre, fanno parte della storia della città e siamo abituati a convivere con disservizi, sporcizia e corruzione. Gli abusivi che vendono merce contraffatta sono padroni dei marciapiedi, il contrabbando e’ sempre presente e,ultima novità bar, ristoranti, pub etc.etc. ostacolano la circolazione dei pedoni occupando spazio pedonale con ombrelloni, sedie, tavolini, tendoni di plastica, stufe e arredi vari…pur pagando per l’occupazione del suolo al Comune,  ci sembra che stiano esagerando… a meno che le eventuali entrate garantiscano un risanamento del bilancio comunale, allora potremmo aggiungere anche questa ulteriore difficoltà alle altre con cui conviviamo in città, pero’ sarebbe utile che ci vengano a  documentare quanti soldi entrano e come saranno spesi.

Dunque, in Italia nessuno vuole più fare il Sindaco, i partiti non riesco a trovare candidati credibili e le poltrone di primo cittadino, una volta prestigiose, oggi scottano…eppure a Napoli sono apparsi da qualche tempo grandi manifesti da piena campagna elettorale, come una volta, quando mani oscure investivano nel politico da far “salire” per poi essere ripagati; non si tratta di un volto nuovo, pero’ ci prova ancora… vuoi vedere che questa città ha ancora un poco di carne vicino all’osso da spolpare? Perché tanta ostinazione nel volere occupare il Comune di Napoli?

Manifesti cosi’ belli e costosi fanno pensare… e come diceva spesso un vecchio saggio che la sapeva lunga, Andreotti,
a pensare male si fa peccato, ma ci si azzecca quasi sempre“…
L’aspirante sindaco del centro-destra ci incute timore, non ci vuole molto ad imboccare di nuovo la china da cui stiamo cercando faticosamente di risalire…
L’attuale sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ci ha dato la tranquillità di avere nel Comune di Napoli una persona onesta e pulita, ci ha dato una stabilità, ha contribuito a darci eventi internazionali che ci fanno rientrare lentamente nei circuiti turistici nazionali ed internazionali, non ci vuole molto a tornare indietro!
Noi sappiamo che ha voglia di riprovarci, piuttosto che vedere la città di nuovo in mano a fantasmi del passato o, in alternativa, avere un Sindaco come l’aspirante e noto imprenditore di “successo” che ha una storia di  fallimenti e licenziamenti e che tanto tiene ad entrare in palazzo San Giacomo;  sarebbe bene tenerci stretto un sindaco, Luigi De Magistris, che continua a rappresentare una speranza per il laboratorio Napoli.

No commento

Lascia risposta

*

*