La terza guerra mondiale

Attenzione al germe della terza guerra mondiale "Sergio Mattarella"
Milioni di profughi fuggono da stati che non esistono piu’ anche se le carte geografiche ancora indicano confini ormai obsoleti. Qualcuno ha deciso di destabilizzare degli equilibri raggiunti dopo anni di faide tra fazioni avverse, colpi di stato e sanguinarie guerre civili.
Oggi Libia,Iraq,Afghanistan e parte della Siria sono Nazioni liberate dagli oppressori; la realta’ e’ che sono stati aperti (scientemente) i cancelli delle gabbie delle bestie feroci in uno zoo pieno di visitatori, pacifiche famiglie con vecchi e bambini !
Certo, chi vende le armi alle belve sta facendo affari d’oro, ormai e’ noto che senza guerre le industrie degli armamenti andrebbero in crisi; tutti sappiamo chi sono i primi mercanti di armi nel mondo e forse per questo non intervengono se non con delle mere dichiarazioni di biasimo.
I disperati che fuggono dagli animali feroci, che usano armi fabbricate dagli “infedeli” (a proposito non dovrebbe essere contrario alla loro dottrina?) sono milioni; anche volendo non ci sarebbe spazio per accoglierli tutti degnamente e gia’ adesso la situazione degli Stati di confine sta diventando ogni giorno piuù insostenibile.
3a guerraLe solite Nazioni più lungimiranti (i soliti furbi, per capirci) si stanno organizzando con campi profughi (poi diventeranno di “concentramento”?)  ed altri con  muri, filo spinato e blocco delle frontiere con logiche contrarie ai trattati europei, che vengono interpretati di volta in volta secondo le convenienze delle nazioni che comandano in Europa; naturalmente non sono Italia o Grecia.

Il nostro presidente, uomo di poche e pesanti parole, ha detto di stare attenti al germe della terza guerra mondiale; forse e’ già iniziata e quelli che contano fanno finta di non vederla.

No commento

Lascia risposta

*

*