La musica è speranza per l’eguaglianza

Una storia di donne che sfidano famiglie e tradizione per inseguire una passione, un sogno, un progetto di vita

Negin Khpalwk ha 19 anni ed è la prima direttrice d’orchestra donna dell’Afghanistan e reduce del primo tour europeo tutto al femminile.

Per la musica ha sfidato un destino già scritto, ribellandosi alla sua famiglia ed alle tradizioni, ha lottato per ciò che in Occidente è considerato un hobby, una passione o un lavoro, ma che per le donne afghane rappresenta un sogno impossibile. Le musiciste sono giovani donne piene di speranza verso il futuro e appartengono alle famiglie più povere del paese .

Rischiano la vita per la propria passione, perché in Afghanistan molti mussulmani conservatori , considerano la musica contraria alla tradizione, ed è inspiegabile che ad interpretarla sia una donna.

Negin Khpalwk 2E invece si, loro lo fanno, sfuggendo alla ritorsione dei parenti, portandosi addosso il peso di storie di violenza e discriminazioni, e nelle note alleggeriscono ogni cosa, ogni ingiustizia.

Tutto diventa leggero, quando accarezzano le note, come è successo a Davos nell’occasione del forum mondiale dell’economia, come è successo a Berlino, a Ginevra, a Zurigo, un successo che ha intrecciato melodie orientali ed occidentali, un segno di speranza per un paese martoriato da decenni di guerra.

Chi ha appoggiato e finanziato tutto questo è un uomo, il direttore nazionale della musica Ahmad N. Sarmast che ha vissuto sulla sua pelle la rabbia e l’ostilità

rimanendo ferito,ad un passo dalla morte, in un agguato talebano nel corso di un concerto.

Nonostante tutto lui è andato oltre la paura , per dare un messaggio forte che viaggia sulle note della musica , un’idea romantica, ma forte al tempo stesso, quella di dare fiducia e dignità alla parte più debole del paese : le donne.

E noi ci crediamo, forse ci vorrà più di una generazione , ma non smetteremo di credere a quell’idea di libertà uguale per tutti

No commento

Lascia risposta

*

*