La Festa dell’Albero

Grande festa al Bosco di Capodimonte il 21 Novembre. Un vero restauro ambientale grazie alla partecipazione di Istituzioni, Scuole e Associazioni

Radici che penetrano nella terra, rami e foglie che vanno verso il cielo. Questa è la visione che gli uomini fin dalla notte dei tempi hanno degli alberi, esseri sacri che uniscono il cielo e la terra.

E’ così che tutte le culture hanno il loro albero: Albero della Vita,  Albero del Bene e del Male,  Albero della Saggezza,  Albero del Paradiso,  Albero dell’illuminazione,  Albero Magico, della Luce, dell’ Oracolo, Alchemico e così via.

capodimonteMettere a dimora alberi non serve solo alla riqualificazione del verde urbano ma anche alla  valorizzazione degli spazi pubblici, tutela della biodiversità e soprattutto, mettere a dimora alberi, serve a mitigare i mutamenti climatici e il dissesto idrogeologico.

Anche quest’anno il 21 novembre si celebra la “Festa dell’Albero” che risale al 1872.

Sterling Morton, il Governatore dello Stato del Nebraska,  decise di dedicare un giorno all’anno per mettere a dimora alberi e sensibilizzare la popolazione alla cura dell’ambiente la giornata fu chiamata  Arbor day

In Italia, la prima “Festa dell’Albero”risale al 1898 per iniziativa del Ministro della Pubblica Istruzione.
Una circolare Ministeriale del 1951 stabiliva che la “Festa degli alberi” si dovesse svolgere il 21 Novembre.

Infine la legge 10 del 2013 istituisce “La Giornata Nazionale degli Alberi” disciplina il verde urbano e rende effettivo l’obbligo per i Comuni di piantare un albero per ogni nuovo nato, anche se poi la legge non viene rispettata, o per mancanza di fondi o per mancanza di spazi per mettere a dimora gli alberi o per mancanza di vera sensibilità ecologica.

Ma la “Festa dell’Albero” è anche una delle campagne che Legambiente organizza da oltre 30 anni il 20 e 21 novembre con migliaia di iniziative lungo la Penisola per piantare giovani alberi e contrastare il degrado, l’abbandono e l’avanzata del cemento.

A Napoli, quest’anno, il PARCO LETTERARIO VESUVIO di Legambiente, assieme alla direzione del Real Bosco di Capodimonte, il Patrocinio del Comune di Napoli Assessorato all’Ambiente e la Municipalità 3 Stella San Carlo organizza la Festa dell’Albero nel Parco di Capodimonte.

lagerstroemia-indica-elvert-barnes-cc-by-sa-2-0A piantare l’albero saranno gli studenti dell‘Istituto Superiore Don Milani di Napoli e della Scuola Media Statale Verga ai quali si uniranno altre scuole del territorio, il personale addetto e i volontari di Legambiente.

L’albero, un Lagerstroemia Indica, offerto dalla ditta Euforbia che, donerà alle classi anche un piccolo agrifoglio perché portino a scuola un ricordo “vivo” della festa per poi prendersene cura.

La Festa dell’Albero di quest’anno a Capodimonte contribuirà a ripristinare l’antico paesaggio del Bosco. Infatti, l’albero sarà messo a dimora nel posto in cui un tempo c’era un Lagerstroemia Indica ed il 21 novembre dalle 10 e 30 la festa sarà un vero e proprio “Restauro del Paesaggio” in questo senso una festa ambientalista assume rilevanza altamente sociale e culturale.

Infine, quest’anno Legambiente, in occasione della Festa dell’Albero, assieme ad altre 300 associazioni di tutta Europa, è mobilitata per chiedere all’UE norme specifiche per tutelare il suolo, bene essenziale alla vita, come l’acqua e l’aria.

Firma la petizione https://www.salvailsuolo.it/

No commento

Lascia risposta

*

*