Il “candidato” di Potere al Popolo

Una vera lezione di storia contemporanea da seguire senza perdere una parola

Il mio è un caldo invito ad ascoltare l’intervento di Geppino Aragno in un momento in cui non avete fretta; non è questo il solito video da aprire tra un giochino ed un messaggio, in metropolitana o quando si mangia, magari con la televisione accesa. Se non avete tempo sufficiente, rimandate l’ascolto perché questa è una vera lezione di storia contemporanea da seguire senza perdere una parola.

A moltissimi è nota la figura di Geppino Aragno, storico, autore di vari libri sull’antifascismo scritti consultando direttamente montagne di documenti di archivio.Recentemente ha pubblicato il volume “Le Quattro Giornate di Napoli” dove ha ricordato tanti antifascisti messi da parte dalla storiografia perché non in linea con l’interpretazione ufficiale.

In 32 minuti Geppino espone la storia di 50 anni del nostro paese. E’ la storia della scuola italiana, ma è soprattutto la storia di come la classe dirigente ha cercato di distruggere la cultura, perché la cosa che più spaventa è proprio che la scuola coltivi pensieri liberi. E’ stata una storia con alterne vicende, che ha visto nel ’68 il momento più alto della contestazione studentesca,che ha costretto la classe dirigente a concedere riforme; riforme in questo, come in altri campi, enunciate ma mai realmente realizzate, e cancellate appena possibile.

Una gioventù critica è pericolosa, allora si sottrae alla scuola l’obiettivo formativo e la si converte all’obiettivo di preparare ad un lavoro subordinato: a coltivare sudditi e non cittadini. Tutto ciò è, oggi, chiaro ad una esigua minoranza, per cui è indispensabile che la voce di Geppino Aragno giunga quanto più lontano possibile, ed è proprio per questo, che lo troviamo candidato alla camera dei deputati col la lista Potere al Popolo.

Umberto Oreste Sinistra Anticapitalista

Biochimico attualmente in pensione. In passato ha lavorato presso istituti universitari e del CNR. Tra i suoi interessi scientifici l’evoluzione delle molecole immunitarie, l’adattamento degli animali marini alle variazioni ambientali. Ha collaborato con strutture di ricerca estere ed è autore di numerosi articoli su riviste scientifiche internazionali. Partecipa all’attività politica di Sinistra Anticapitalista.
Un commento

Lascia risposta

*

*

  • Ricordi di un professore | Il Blog Di Giuseppe Aragno
    6 febbraio 2018 at 7:25 - Reply

    […] Canto Libre, 4 febbraio 2018 […]