Gazebo / Un’altra musica è possibile

Complimenti a Zoro che ha inventato un nuovo modo di fare informazione, e che usa l’Arte come mezzo di Comunicazione.. che è ciò per cui è nata

Riceviamo e pubblichiamo

di Sandro Pandolfi

Allora che cosa vuol dire avere dei percorsi comuni?

Avere fatto la stessa strada, condiviso la stessa luce, questo vuol dire…

Ed è una gioia accorgersi che quelle strade portano in luoghi così belli, in posti inverosimili, dove tutto si confonde.. vero e falso, scherzo e realtà.

Bello questo gioco, lo conosciamo abbastanza bene.

Ci si sente a proprio agio e soprattutto c’è una musichina in sottofondo che ci sembra di conoscere.

Certo! Quello è il suono della nostra generazione…!!

Un suono che ha cambiato il modo di vedere le cose e ha scombussolato i piani di quelli che credevano che oramai fosse già stato tutto conquistato.

Per parafrasare un detto che si è usato molto nell’ultimo periodo, praticamente: Un’altra musica è possibile.. nata dall’istinto, non quello primordiale che spinge a fare le cose un po’ alla “caxxo di cane” (sempre parafrasi), ma quello che ti fa pensare che non tutte le regole sono giuste, che vanno analizzate ed a volte anche capovolte, soprattutto perché in molti casi chi le ha scritte lo ha fatto solo per il proprio interesse personale.

Cosi, per tornare al nostro punto di unione, mi ritrovo in questo luogo immaginario dove si ascolta ottima musica, si discute dei fatti reali in modo e con mezzi astratti, ma nonostante questo sembra che la verità non possa fare a meno di passare da queste parti.

MarcusMiller01Stiamo parlando di una trasmissione televisiva che è un sinergico connubio di cultura ed educazione. Questi appuntamenti settimanali, anche se un po’ notturni, forse per selezionare chi davvero vuole resistere , sono un simpatico ed intelligente modo per osservare e spesso ridere della politica. Ma ciò che colpisce è la relazione tra l’osservazione dell’attualità e la musica, una musica  sapientemente selezionata.

In ogni appuntamento vengono ospitati musicisti degni di nota che accordano un groove incalzante con una Resident Band di ottima fattura, un quartetto eterogeneo formato da musicisti dal percorso differente: Roberto Angelini chitarrista e cantautore già conosciuto dagli addetti ai lavori per le sue collaborazioni con Emma, Niccolò Fabi, Riccardo Sinigallia ecc. e per i suoi lavori da solista che porta in giro da un po’ di anni, Giovanni Di Cosimo alla tromba, sempre tagliente e con un ottimo gusto, che immagino non stare nella pelle quando si è ritrovato a dividere il palco con il grande Marcus Miller, icona di un certo tipo di musica che ha fatto scuola. Il bassista Gabriele Lazzarotti che bazzica da tempo il panorama Jazzistico nazionale ed il batterista Fabio Rondanini dal passato più eclettico, ma che proprio per questo ricco di suoni particolari e di risoluzioni acustiche per niente scontate.

A questo quartetto si aggiungono all’occorrenza le voci di Awa Ly, dal timbro caldo e grande presenza scenica e quella di Ilaria Graziano, già affermata artista, che vanta una lunga serie di progetti innovativi portati avanti sempre con grande bravura in questi anni.

Ospiti di Gazebo sono stati tanti, tra questi vorrei citarne alcuni: Dee Dee Bridgewater, Morrissey, Sarah Jane Morris & Toni Remy, Fink, U Roy e Big Youth, Dawn Penn, Jah9, Bill Evans, Marcus Miller appunto, e molti altri.. fino ai super cult Spandau Ballet

Ecco la scelta di educare alla musica con eleganza.

catalano

Complimenti a Zoro che ha inventato un nuovo modo di fare informazione, e che usa l’Arte come mezzo di Comunicazione.. che è ciò per cui è nata.

Complimenti al suo entourage che lavora bene e si distingue sempre per professionalità e passione.

Complimenti a quelli che lo seguono e lo sostengono perché rendono vivo questo percorso che altrimenti resterebbe sterile, insomma, per chiudere, complimenti a tutti.

Anche questa settimana proviamo a dare due appuntamenti che ci sentiamo di segnalare per spirito d’iniziativa e coraggio.. così questa settimana abbiamo scelto Guido Catalano Solo Reading @ Cellar Theory venerdì 24 e Gennaro Porcelli & The Highway 61 + Alfredo Edo Notarloberti @ Cpa Live sabato 25.

No commento

Lascia risposta

*

*