Flash-mob per la Terra dei Fuochi al Palazzo di Giustizia.

Il 18 febbraio 2016 a Napoli contro i roghi tossici.

Angelo Ferrillo, il blogger che ha ideato laterradeifuochi.it e si è fatto paladino per salvare il territorio della provincia di Napoli in cui si sversano e si bruciano rifiuti tossici da anni, sempre negli stessi posti, senza che nessuno intervenga per mettere fine a questo scempio, ha organizzato per stamattina alle 9.00 davanti al Palazzo di Giustizia di Napoli un flash-mob dove i manifestanti reggeranno i cartelli dei “roghi tossici” per denunciare per l’ennesima volta la situazione drammatica alle autorità.

“La criminalità tiene sotto scacco la società civile – dichiara Ferrillo – e l’esercito non basta. Servono nuove misure strutturali. Vogliamo vera giustizia per un territorio fuori controllo con “roghi tossici” H24 e una criminalità che impazza ovunque attentando alla nostra sicurezza”.

Una mattinata per la legalità alla quale hanno già aderito pubblicamente consiglieri in carica in diverse amministrazioni locali dei territori coinvolti. Dal Comune di Villaricca, Qualiano, Giugliano, Casavatore, fino a quello di Palma Campania e altri del Vesuviano e agro nolano.

“Adesso mi si accusa, e sarò processato, per aver fatto partire un corteo 300 metri prima dal luogo prefissato, una variazione impostaci a soli 3 giorni della data concordata – aggiunge Ferrillo. Da incensurato affronterò questo processo, il primo nella mia vita, e lo farò a testa alta ma con grande rammarico e sconcerto. Non mi sarei mai aspettato di essere accusato di un “crimine” mentre le denunce di migliaia di cittadini restano a tutt’oggi inascoltate. Lo Stato italiano mi ha trascinato in tribunale con l’accusa di aver manifestato per difendere il nostro territorio.

“Fermare chi denuncia – tuona Ferrillo – vuol dire essere corrotti. Ostacolare chi manifesta vuol dire essere complici! Vediamo chi avrà il coraggio di NON esserci”.

www.laterradeifuochi.it

 

No commento

Lascia risposta

*

*