Etichette indipendenti: esce il “viaggio -ARTIFICIALSCAPE-

Paolo “Mux” Fioretti presenta la sua produzione avvolgente,tra Asia Europa e Madre Africa

Riceviamo e pubblichiamo di Vincenzo Di Costanzo

Mercoledì è uscito “Artificialscape”, primo EP da solista del producer napoletano classe ’88 Gian Paolo “Mux” Fioretti, già conosciuto per essere membro del duo drum’n’bass/electro Ear Injury.

Un disco avvolgente e trasognante, che trasporta gli ascoltatori attraverso veri e propri paesaggi sonori per raccontare con un mix di campionamenti, registrazioni effettuate sul posto e parti suonate i viaggi compiuti dall’artista in questi anni tra Europa, Asia ed Africa.

Dalle fredde strade di Cracovia alle calde sonorità del Mediterraneo, ogni sensazione si ricongiunge e trova il suo posto nel mosaico messo insieme da Mux. Una solida matrice hip hop funge da collante in questa fusione perfettamente riuscita tra sonorità distanti migliaia di chilometri tra loro: tutto, a cominciare dai titoli della prima e dell’ultima traccia (“Rail” e “Underpass”, rotaia e sottopassaggio), suggerisce l’idea del viaggio che comincia su dei binari e prosegue tra diverse tappe fino a giungere ai lunghi labirinti sotterranei che ci conducono verso l’uscita della stazione d’arrivo. Nel percorso la percezione soggettiva dell’autore trascende e, a colpi di synth e campioni, si propone di oggettivarsi sino a costruire un sentire comune.

Mux non è un neofita della produzione, e si sente. Da solo e con gli Ear Injury ha calcato alcuni dei più importanti palchi italiani ed ha collaborato con artisti di livello internazionale come Marcello Coleman, Jah Free, Mahom, Oyoshe, DJ Uncino e Ganjafarm Cru.

Artificialscape” è il suo primo lavoro ufficiale, e vede la luce anche grazie all’impegno dell’Hashetic Front Records, una delle più interessanti e innovative net label italiane specializzata ormai da anni in beatmaking e musica elettronica strumentale.

A dimostrazione di ciò basta osservare la lista di artisti con cui hanno collaborato: Sodo Studio (sideproject dello storico rapper napoletano Speaker Cenzou), Res Nullius e Nu.Bourbon, tanto per fare qualche nome.

Anticipato da due esclusive pubblicate da Gold e BeatmaKings Magazine, “Artificialscape” è disponibile in streaming e free download.

Per ascoltarlo è sufficiente raggiungere il sito della Hashetic Front Records www.hasheticfrontrecords.com, mentre per tenersi costantemente aggiornati sulla musica di Mux basta andare sulla sua pagina ufficiale www.facebook.com/muxset e su quella degli Ear Injury www.facebook.com/earinjury

No commento

Lascia risposta

*

*