Disagio mentale problema sociale

Attivo presso il centro sociale Banchi Nuovi uno sportello legato alle problematiche mentali

Per affrontare il tema del disagio mentale, sofferenza e disagio umano è stato creato da tempo un collettivo ad hoc formato da studenti in medicina, sofferenti psichici e relativi familiari, e gli addetti ai lavori che da tempo agiscono su tali problematiche. Si tratta del Comitato Di Lotta per la Salute Mentale- CDLSM

In prima fila in questo progetto ci sono anche i disoccupati di Banchi Nuovi Napoli.

EVENTO DEL CDLSM A BANCHI NUOVI SULLA SALUTE MENTALETutto ha inizio quattro anni fa allorquando i frequentatori del centro sociale “Banchi Nuovi” hanno percepito, grazie soprattutto al radicamento che hanno sul territorio di Napoli Centro, in particolare “Forcella”  un pericoloso, quanto elevato aumento di disagio psichico nel quartiere stesso, che ha portato gli abitanti ad assumere notevoli quantitativi di psicofarmaci,  in particolare antidepressivi ed ansiolitici.

Tutto ciò è iniziato, e non a caso in concomitanza con la crisi economica già dal 2008.

Quello che ha spinto i partecipanti del CDLSM nel cercare di affrontare la problematica è la convinzione che moltissime volte quello che spinge i sofferenti a chiedere aiuto non è affatto una patologia  o un male da curare, ma semplicemente un problema di carattere sociale, materiale, e legata ad una sofferenza legate a condizioni di vita che giorno dopo giorno diventano sempre più precarie.

Secondo i promotori dell’iniziativa i medicinali, non possono rappresentare l’unica soluzione. Lo psicofarmaco può aiutare ad alleggerire  un sintomo, ma certamente è poco per risolvere il problema.

La “pillola della mente” non può rappresentare l’unica soluzione, ma può aiutare ad alleviare un sintomo,  ma da sola non può risolvere il problema.

Gli psicofarmaci sono semplici palliativi, “se uno è malato si deve curare, ma i veri problemi sono altrove” recita un comunicato redatto dal collettivo, e sono dell’opinione che  bisogna indagare nelle esperienze di vita nei rapporti umani, per finire alle relazioni con la società che circonda e influenza la persona.

PRESIDIO S.GENNAROA questo punto i fondatori del collettivo CDLMS-Napoli  che ha luogo nella storica sede Banchi Nuovi in Via del grande archivio 16, hanno deciso di parlarne, coinvolgendo tutti coloro che si sentono toccati da questo problema per capire insieme e collettivamente come lo affrontano, quali soluzioni vengono offerte e quali desidererebbero. “vogliamo capire come affrontare un disagio in modo diverso” si legge nel comunicato del collettivo, che continua “ con la consapevolezza che la soluzione non è soltanto medica, ma anche sociale, e che pertanto riguarda indistintamente tutti allo stesso tempo”

Obiettivo politico in tal senso dunque, tutto inerente alla dinamica di un comitato che agisce infatti per “istigare alla lotta” quel soggetto sociale che da anni ormai, data la deriva del sistema sanitario pubblico, subisce un regime di vera tortura e non di cura: il cosiddetto sofferente psichico.

Ovviamente sono invitati tutti i soggetti che, vivono direttamente o indirettamente tali problematiche, al gruppo di ascolto che si riunisce presso il centro sociale Banchi Nuovi tutti i mercoledì alle 17

No commento

Lascia risposta

*

*