BASTA CON LE PROMESSE, I SOFFERENTI PSICHICI NON POSSONO ASPETTARE

L'Osservatorio sulla salute mentale del Comune di Napoli, ufficialmente insediato a settembre 2015, nonostante le rassicurazioni verbali da parte dell'amministrazione, ancora non ha una sede nella quale agire le pratiche di conoscenza trasformative che ha nel proprio progetto originario

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

BASTA CON LE PROMESSE

I SOFFERENTI PSICHICI NON POSSONO ASPETTARE

La sofferenza mentale è fortemente diffusa ed aumenta con il perdurare della crisi, con la negazione dei diritti umani elementari, con l’abbandono dei sofferenti al loro destino, con l’arretratezza ed il pessimo funzionamento dei dipartimenti di salute mentale dell’ASL, con il cinismo di un assetto politico ed economico che provoca solo distruzione e morte.

L’Osservatorio sulla salute mentale del Comune di Napoli, ufficialmente insediato a settembre 2015, nonostante le rassicurazioni verbali da parte dell’amministrazione, ancora non ha una sede nella quale agire le pratiche di conoscenza trasformative che ha nel proprio progetto originario.

L’edificio di S. Eligio era stato individuato come sua possibile collocazione ma  a tutt’oggi nulla di concreto è accaduto.

PRESIDIO S.ELIGIOPer questo il Comitato di lotta per la salute mentale, con sede nel centro sociale Banchi Nuovi, presidia simbolicamente S. Eligio e ne rivendica la destinazione d’uso all’Osservatorio sulla salute mentale del Comune di Napoli.

Abbiamo la solidarietà di un gruppo di immigrati che vivono nel completo abbandono da parte delle strutture di accoglienza e condividiamo le difficoltà e le gravi carenze che sono costretti ad affrontare.

Appoggiamo la loro lotta per ottenere una sistemazione dignitosa ed un’integrazione essenziale, per questo oggi siamo al loro fianco, consapevoli che la salute mentale affonda le sue radici nella rivendicazione dei propri diritti umani.

VOGLIAMO CHE IL COMPLESSO DI S. ELIGIO DIVENTI LA SEDE DELL’OSSERVATORIO COMUNALE SULLA SALUTE MENTALE

VOGLIAMO CHE GLI IMMIGRATI SIANO ACCOLTI E CHE SIA LORO RICONOSCIUTO IL DIRITTO AD AVERE UNA CASA, UN LAVORO ED UNA VITA DIGNITOSA.

IL COMITATO DI LOTTA PER LA SALUTE MENTALE

CENTRO SOCIALE BANCHI NUOVI (via del grande archivio)

NAPOLI, 25 marzo 2016

A cura del “COMITATO DI LOTTA PER LA SALUTE MENTALE – NAPOLI”

(su facebook: “Comitato di Lotta per la Salute Mentale – Napoli” – email: [email protected])

No commento

Lascia risposta

*

*