Arte Reclusa / Libera Arte

Mostra di manufatti, dipinti ed invenzioni. 4-14 Aprile 2018. Antisala dei Baroni del Maschio Angioino di Napoli

La manifestazione ripete per il suo secondo anno consecutivo l’esposizione delle perturbanti evasioni dell’Espressione dai territori in cui si trova reclusa.

Lo scopo della Mostra  è ospitare ed esporre manufatti e costruzioni, dipinti e invenzioni che nascono nello spazio ristretto della reclusione e nell’ambito dei Servizi di salute mentale, ed in cui appare una connessione tra espressione creativa e salute mentale.

Il materiale di cui è composta la mostra nasce dai laboratori delle strutture detentive e dalle esperienze degli utenti dei Dipartimenti di salute Mentale del territorio Campano, ed emerge da quella zona di confine che divide gli antinomici concetti di norma e suo contrario, di libertà e chiusura, di malattia e salute, di repressione e volontà di esprimersi.

Le opere selezionate sono state scelte da una commissione composta da Adolfo Ferraro (psichiatra), Aurora Spinosa (storica dell’Arte),  Lello Esposito (Artista), Adolfo fattori (Sociologo), Rossana Caivano (Psichiatra) e Amalia Fanelli (coordinatrice), e sono state visionate negli istituti penitenziari di Napoli – Poggioreale, Napoli – Secondigliano, Benevento, Santa Maria Capua Vetere e l’istituto di pena femminile di Pozzuoli, presso i centri diurni di riabilitazione psichiatrica del Dipartimento di salute mentale della ASL Na1 Centro e dei Dipartimenti del territorio campano

La Mostra ARTE RECLUSA/LIBERA ARTE sarà aperta il 4 Aprile 2018 e durerà fino al 14Aprile, presso l’anti Sala dei Baroni  del Maschio Angioino di Napoli
Direzione e coordinamento di Adolfo Ferraro

No commento

Lascia risposta

*

*