Appello al Capitano del Porto di Siracusa

CantoLibre aderisce all'appello per fare entrare nel porto la nave di migranti

Per chi volesse partecipare a questo appello, può inviare una mail a [email protected]

OGGETTO: Faccia entrare in porto la Sea Watch

Spett.le Comandante D’Aniello, davanti alla nostra Siracusa c’è una nave con esseri umani a bordo che ha bisogno di riparare in porto viste le condizioni avverse del mare e vista l’emergenza umanitaria che, secondo le convenzioni internazionali, abbiamo il dovere di fronteggiare.

Non risultano provvedimenti di chiusura dei porti, atti a giustificare un diniego, né risulta alcuna competenza in materia da parte del Viminale. Pertanto, qualsiasi ordine in tal senso non è legittimo né giustifica la negazione di un soccorso che in mare è previsto dalla legge.

Capiamo che, forse, l’ordine deve arrivare da una autorità nazionale, ma in particolari condizioni di emergenza, come in questo caso,

Lei può sbloccare la situazione assumendosi la responsabilità, prima di tutto come uomo di mare ed essere umano, quindi come autorità interessata dall’evento e che per prima può intervenire. La città di Siracusa è una città accogliente, un luogo che rispetta il mare e le sue leggi.

Tanti cittadini sono pronti a dare una mano per l’assistenza ai naufraghi e all’equipaggio, stremati da giorni di navigazione in condizioni difficili. Comandante D’Aniello, apra gli occhi e il cuore e apra il nostro porto a questa nave. Saremo tutti dalla sua parte.

Cordialmente

No commento

Lascia risposta

*

*