ALIBABA FRANTUMA IL RECORD 2014: SUPERA 11 MILIARDI DI DOLLARI IN 16 ORE

Quello che ormai e’ noto ai piu’ come il piu’ grande evento di shopping online del globo, il Single Day cinese, non finisce piu’ di stupire

Da qualche anno ottobre e’ il mese in cui ormai esperti ed amatori partecipano alla guerra delle cifre, chiedendosi se sia possibile o meno ripetere i risultati dell’anno precedente, se sia pensabile batterli, ed alla fine chi se la ride più di tutti e’ Jack Ma – fondatore di Alibaba – che anche quest’anno vede la sua creatura fatturare oltre 1 Miliardo di dollari di vendite in poco più di 8 minuti di transacizoni.

alibaba1Ed attenzione, cio’ che non tutti sanno e’ che quest’anno, a differenza di quelli precedenti, i consumatori che avevano pagato un piccolo anticipo per essere certi di ottenere i prodotti prescelti ad un prezzo vantaggioso, hanno avuto possibilita’ di completare la transazione solo dopo l‘una di notte: cosa sarebbe potuto accadere se fossero stati ”liberi” a partire dalla mezzanotte?

Ma veniamo all’evoluzione dei numeri, il record dello scorso anno, 9.3 miliardi di dollari, viene superato a meta’ giornata, ed alle 16.39 arriva l’annuncio che anche i 70 miliardi di Reminbi, oltre 11 miliardi di dollari, mentre in questi minuti da una parte il team finance di Alibaba conta le ultime transazioni, quando da un parte e’ certo che i 14 miliardi di dollari siano stati superati, dall’altra che l’intero sistema postale e logistico cinese sara’ messo a durissima prova nei prossimi giorni. Il dato che pero’ davvero puo lasciar riflettere e’ che dopo appena 90 minuti di vendite, Alibaba aveva gia’ toccato 5 miliardi di dollari, ovvero la somma del Black Friday e del Cyber Monday – le due principali giornate di vendite online negli Stati Uniti – nel 2014.

La favola di Alibaba nel 2015 e’ stata ulteriormente impreziosita dal fatto che Jack Ma abbia organizzato nella nuova sede di Pechino – vero hub della hi-tech cinese, e quartier generale di JD.com, principale antagonista di Alibaba che non avra’ verosimilmente gradito l’iniziativa – una spettacolare show in diretta tv e streaming ospitando star internazionali e mostrando nitidamente i muscoli e lo strapotere del colosso cinese, che dalla sede storica di Hangzhou, risponde alla chiamata del governo centrale per technology champions, e proponendosi prepotentemente, ed a ragion veduta, come nave ammiraglia.

alibaba2La ciliegina sulla torta e’ l’apertura degli scambi alla borsa di New York con il rito della opening bell a celebrare ulteriormente l’ennesimo record del gruppo cinese, che quest’anno piu’ che mai strizza l’occhio all’occidente ed alle sue aziende, affermandosi in modo deciso come il singolo reale interlocutore con il quale interagire per raggiungere le case dei milioni di consumatori cinesi.

Ancora una volta la realtà cinese stupisce, affascina, e contestualmente ci costringe a guardarci allo specchio ed a chiederci – noi che vi abbiamo partecipato oggi, o voi che volenti o nolenti verosimilmente vi sarete partecipanti o osservatori di questa orgia dell’iperconsumo nei prossimi anni globalmente –  se sia davvero questo ciò di cui il mondo del terzo millennio ed i suoi abitanti abbiano davvero bisogno

No commento

Lascia risposta

*

*