2 Euro per il terremoto? si allunga la lista di chi dice no

Niente sensi di colpa, ma solo una riflessione: non è giusto!

Una classe politica che prospera sul sangue e la salute degli italiani, noi che veniamo spogliati e rapinati da una organizzazione di estorsori legalizzati, siamo “con voce suadente” chiamati alla donazione di 2 euro a mezzo sms, adesso per le scuole, poi verranno gli ospedali, le Asl e magari partirà’ la campagna: “adottate un politico!“.

C1T--8aWIAALV4LNon si parla dei “lordi” vitalizi e di tutte le spese e gli sprechi della pubblica amministrazione che sottraggono risorse e neppure di tutti i benefici della classe dei malfattori che viaggiano con l’autista, in treno in prima classe o col volo Vip,vestono abiti sartoriali,vanno al mare sulla “barca” dell’amico benestante o d’estate sono ospiti in costa Smeralda, quelli che ironicamente sorridono sempre al giornalista di turno e rilasciano la dichiarazione o una battutina ad effetto, sempre frettolosamente perché’ hanno cose “molto” più’ importanti che li aspettano.

Non e’ giusto!
A noi che siamo massacrati da tasse, imposte, accise di ogni genere, si vengono a chiedere donazioni di 2 euro ( prima erano di 1 euro…tutto aumenta) oggi per le scuole e domani chissà’ per che cosa…
Tutti i soldi che ci vengono estorti dovrebbero essere utilizzati per il bene del popolo e per migliorarne la qualità’ della vita, questa e’ la regola; una utopia?
Arriverà’ il giorno in cui i manifesti elettorali diventeranno dei “WANTED” con tanto di fotografia, nome, cognome e soprannome del ricercato, con l’indicazione della taglia posta sulla testa del grassatore e dei suoi complici.
Sembra un incubo, per molti di noi un bel sogno, magari immaginiamo anche i volti da incorniciare in questi manifesti; potrebbe diventare realtà’ se non parte una seria opera di moralizzazione e risanamento.

terremotoIl motore della rinascita dovrebbero essere le scuole; ma il “Moloch” della politica che tutto divora, spinge le nuove generazioni sempre più’ verso l’ ignoranza, perché’ risulta semplice mantenere sottomesso un popolo retrogrado che non riesce neppure a comprendere in che modo viene depredato e ridotto in miseria.

Non doniamo nulla!!!
Si prendano i soldi dai vitalizi, dagli stipendi dei signorotti della politica che invece di spendere per prevenire i disastri ambientali, per costruire scuole ed opere pubbliche coscienziosamente, si arricchiscono indebitamente insieme ai loro degni compari.
Quante vite umane ci costa il latrocinio della politica?
Dopo gli eventi nefasti immediatamente parte la ricerca delle responsabilità’, parte il solito “scaricabarile” e poi, qualche volta ci sono i processi, molto raramente ci sta un colpevole, quasi mai qualcuno finisce in galera.
La verità’ e’ che la gente muore e e chi mangia a quella immonda tavola non può’sentirsi e presentarsi da innocente…quelli che consumano a quella tavola hanno le mani lorde del sangue dei veri innocenti…

No commento

Lascia risposta

*

*